Perchè ?: Monopoli nel Gal e Piana degli Ulivi

Autore Gianni Catucci | gio, 02 mar 2017 | 794 viste | Monopoli Giuseppe-Campanelli Perchè

“Terra dei trulli e del Barsento" e candidatura al sito Unesco per la "Piana degli Ulivi Monumentali". Se n'è parlato ieri a Perchè con la partecipazione dell'assessore allo Sviluppo Produttivo e vicesindaco di Monopoli. Giuseppe Campanelli.

Monopoli nel Gal “Terra dei trulli e del Barsento” e verso una candidatura nel patrimonio Unesco con la Piana degli ulivi monumentali, nella puntata di “Perché?”, l’approfondimento della notizia su Canale7 in onda mercoledì scorso.

Ospite il vicesindaco e assessore allo Sviluppo Economico, Giuseppe Campanelli.

Il comune di Monopoli è stato reinserito, essendo stato escluso in un primo momento, a partecipare ai Gruppi d’Azione Locali, dopo aver vinto il ricorso.

Monopoli è entrato a far parte del Gal “Terra dei Trulli e Barsento”, con i comuni di Alberobello, Castellana Grotte, Gioia del Colle, Noci, Putignano, Sammichele di Bari,Turi.

Un’ importante sodalizio per intercettare finanziamenti comunitari e accrescere le potenzialità turistiche.

L’assessore Campanelli ha sottolineato l’importanza in questo senso nell’aver costituto già da tempo gli sportelli turistici  IAT, in rete con gli altri comuni, per un’integrazione efficace dell’informazione di settore e per lo sviluppo dell’intero territorio. Poi si punta alla candidatura nel patrimonio Unesco, avendo Monopoli aderito alla “Piana degli Olivi Monumentali,  candidatura come “Paesaggio Storico Nazionale”, insieme ai comuni di Ostuni,Fasano e Carovigno, con la collaborazione di Coldiretti Puglia eParco delle Dune Costiere.


E’ questa infatti l’area più importante al mondo degli ulivi monumentali, tutto questo comprensorio ha le potenzialità per poter ambire al prestigioso riconoscimento quale sito Unesco ( In Puglia sono già siti Unesco I trulli di Alberobello e Castel del Monte dal 1996 e più recentemente nel 2011 il Santuario di San Michele Arcangelo provincia di Foggia ).

I comuni interessati sono già a lavoro per redigere in modo ottimale la corposa e dettagliata documentazione da inviare per la candidatura. “ Un lavoro imponente, ma in cui riponiamo grande fiducia - ha detto Campanelli – certi delle grandi possibilità che abbiamo. Fiduciosi che si ottenga un successo per il territorio, destinato a  dare enormi chance nella crescita turistica e di approvvigionamento delle risorse economiche”.

Aggiornamenti e notizie