Operazione Anti-Racket: arrestati cinque affiliati del clan Strisciuglio

Autore Antonella Leoci | lun, 27 feb 2017 | 480 viste | Pizzo Bari Quartiere-Libertà Strisciuglio

Operazione della Squadra Mobile di Bari

Sono cinque gli affiliati al clan mafioso degli Strisciuglio arrestati per pizzo nella prima mattinata di oggi dalla Squadra Mobile di Bari. I cinque pregiudicati sono stati raggiunti dall’ordinanza di custodia cautelare in carcere per i reati di estorsione aggravata, almeno tre gli episodi accertati, e furto ai danni di commercianti del quartiere Libertà. Si tratta di Domenico Remini, considerato il capobanda, suo fratello Gaetano, Antonio Mauro, Mauro Losacco e Antonio Patruno. I fatti sarebbero avvenuti nell’arco di un paio di anni a partire dall’ottobre 2014. Nel corso delle indagini è emersa la modalità di estorsione per cui i commercianti erano costretti a pagare dai 600 euro sino a 2000 euro nei periodi festivi. Oltre alla denuncia delle vittime, fondamentale è stato il contributo di un collaboratore di giustizi.

 

Aggiornamenti e notizie