Omicidio Valeria Ruggiero: prima udienza al Tribunale Collegiale di Roma

Autore Alfonso Spagnulo | mer, 01 feb 2017 | 1509 viste | Omicidio Valeria-Ruggiero Udienza Processo Guido-Terzulli

Rigettata l'eccezione preliminare di inutilizzabilità della perizia autoptica e tossicologica sollevata dalla difeda dell'imputato Guido Terzulli

MONOPOLI - Si è tenuta questa mattina (mercoledì 1° febbraio) la prima udienza dinanzi al Tribunale Collegiale di Roma a carico di Guido Terzulli accusato dell’omicidio della 17enne monopolitana Valeria Ruggiero, la minore fuggita dalla Comunità “Il Ponte” e rinvenuta cadavere in un appartamento di Prati. E’ stata rigettata l’eccezione preliminare di inutilizzabilità della perizia autoptica e tossicologica sollevata dalla difesa dell’imputato dopo di che il processo è stato rinviato al 26 aprile per sentire i testi dell’accusa. Nel frattempo Terzulli ha scontato otto mesi e mezzo in carcere per altra condanna. Prima vittoria in aula, quindi, per gli avvocati di parte civile che assistono la madre e le sorelle della ragazza assassinata ovvero il noto legale monopolitano Alberto Sardano, Massimo Genualdo ed Emiliano Buscicchio.


I fatti accaddero nella notte del 9 maggio 2014. Valeria Ruggiero fu ritrovata morta dopo essersi allontanata dalla comunità dove cercava di disintossicarsi dall’uso di sostanze stupefacenti. Le indagini permisero di risalire al Terzulli che fu successivamente arrestato.

Aggiornamenti e notizie