Nuovo ospedale: dopo il 20 marzo la firma del protocollo approvato dalla Giunta Regionale

Autore Antonella Leoci | ven, 10 mar 2017 | 823 viste | Nuovo-Ospedale San-Giacomo Monopoli

Intanto il San Giacomo dovrebbe conservare i suoi primari

Verrà siglato probabilmente dopo il 20 marzo il protocollo d’intesa fra Asl, Regione Puglia e Comune di Monopoli per la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria, di viabilità in sostanza, del nuovo ospedale che sorgerà fra Monopoli e Fasano.

Il via libera della Giunta comunale di Monopoli alla bozza dell’accordo era avvenuto lo scorso 21 febbraio. Dovrebbe avvenire a breve dunque la sottoscrizione del protocollo, previa approvazione anche da parte della Giunta Regionale con la garanzia di aver reperito le risorse finanziare utili a realizzare il progetto sanitario.

Il finanziamento regionale inserito nella previsione di bilancio per il triennio 2016-2018 e pari a € 13.000.000 sarà nelle disponibilità e nella gestione dell’Asl Bari nell’ambito del procedimento, in stretta collaborazione con la Regione Puglia ed il Comune di Monopoli.


“Dopo la ratifica della Giunta comunale di Monopoli, anche la Giunta regionale ha ratificato l'accordo tra Regione, Comune di Monopoli e ASL Bari, per la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria (viabilità) a servizio del nuovo ospedale Monopoli-Fasano e per adottare le procedure di esproprio delle aree per la cantierizzazione dell’opera”, fa sapere il consigliere Fabiano Amati.


Intesa alle porte dunque, dopo le perplessità che il primo cittadino aveva già espresso in seguito al declassamento dell’ospedale “San Giacomo” di Monopoli previsto dal piano di riordino ospedaliero pugliese. Motivo per il quale, il sindaco,  aveva chiesto rassicurazioni in merito all’assessorato regionale, non escludendo di impugnare la delibera di riordino.

Rassicurazioni che sarebbero giunte e che prevedono una variazione nel Piano di Riordino, per consentire che l’ospedale già esistente resti un dipartimento di emergenza di primo livello conservando in sostanza le sue strutture complesse senza perdere organico e primari e scongiurando, quindi, tutte le conseguenze del caso.


Aggiornamenti e notizie