MONOPOLI: OGGI PARTITELLA AL "VENEZIANI"

Autore Domenico Dicarlo | mer, 08 feb 2017 | 866 viste | Veneziani Partitella-In-Famiglia Monopoli-Calcio

Ieri fermo Esposito, ma è recuperabile

Dopo la doppia seduta di ieri divisa tra “Veneziani” ed i campi di Santa Lucia, oggi pomeriggio partitella in famiglia per il Monopoli al “Veneziani” in vista del match di sabato contro la Paganese, per il quale ieri è arrivata l’ufficialità dell’orario: si giocherà alle 14.30. Nella doppia di ieri, assente Esposito, che in mattinata è stato visitato dal dott. Palaia mentre nel pomeriggio si è sottoposto a sedute di terapia per la caviglia. Ma, al momento, nulla che possa pregiudicare la sua presenza contro la Paganese, di cui è un ex, tra l’altro. Bene Sounas, che si sta rimettendo al passo con i compagni dopo l’infortunio che lo ha tenuto fuori per qualche settimana. Il greco è disponibile, così come Cavagna, il cui problema al nervo sciatico è rientrato. Si è mosso bene Nadarevic, che ha bisogno del campo per ritrovare fiducia e soprattutto condizione atletica. Out Ricucci e Bacchetti. Dal test di oggi si possono trarre importanti indicazioni anche per quanto concerne l’aspetto tattico: si continuerà, cioè, con il 4-4-2 o si tornerà al centrocampo a tre? La sensazione è che, anche per cambiare il modus vivendi casalingo, il punto di riferimento in avanti ci sarà. Anche perché, tra l’altro, c’è un Vuthaj che scalpita. Ieri, intanto, nel posticipo della 24’ giornata, importante vittoria del Catania sul Matera: i siciliani volano così a quota 35. Obiettivo dichiarato, almeno il quinto posto in chiave play-off. Esulta, invece, il Foggia: grazie alla vittoria del Catania, i rossoneri restano primi in solitario. I gol di ieri. Al 26’ bellissimo uno contro uno di Di Grazia sulla destra contro Meola. Il giovane rossoazzurro la mette in mezzo e trova Pozzebon, che di destra fa centro, in primo in maglia rossoazzurra. Il raddoppio al 59’: calcio d'angolo dalla sinistra di Di Grazia, sfortunata deviazione di Armellino che batte il proprio portiere.  Nel finale il Matera prova ad accorciare le distanze, ma le speranze di riaprire il match si infrangono sul palo colpito da Mattera. Alla fine, comunque, la vittoria del Catania è meritata e riaccende l’entusiasmo al “Massimino”.

Aggiornamenti e notizie