Monopoli entra nel "Gal Terra dei Trulli e del Barsento"

Autore Antonella Leoci | mer, 01 mar 2017 | 877 viste | Gal-Terra-Dei-Trulli Monopoli

La Regione Puglia  ha emanato un nuovo bando per consentire la partecipazione dell'Ente

 

La Città di Monopoli entra ufficialmente nei Gal (Gruppo d’Azione Locale), aggregazione di Comuni limitrofi che in gruppo sono in grado di attirare importanti finanziamenti comunitari destinati alla promozione e valorizzazione dell’agricoltura e della pesca (programmazione 2014-2020. Misura 19 Leader).

Con l’ingresso nel “Gal Terra dei Trulli e del Barsento” si è concluso il percorso intrapreso dal Sindaco di Monopoli Emilio Romani e dall’Assessore allo Sviluppo Economico Giuseppe Campanelli con l’apporto tecnico del presidente del GAC “Mare degli Ulivi” Pierantonio Munno.

 Il “Gal Terra dei Trulli e del Barsento” rappresenta la naturale collocazione sia per la omogeneità di territorio e sia per l’importanza che avrebbe determinato il nostro ingresso a causa dello sbocco a mare di un territorio già costituito. Una serie di incontri istituzionali con i rappresentanti del Cda e dell’area tecnica ha permesso di valutare tutti gli aspetti tecnico-amministrativi tali da permettere una comune strategia di sviluppo locale. Infine, in un incontro con il Sindaco e l’Assessore con i sette Sindaci dei Comuni del già costituito “Gal Terra dei Trulli e del Barsento”.

 «Si tratta di un traguardo a dir poco esemplare se si considera le scarse possibilità di successo che avevamo dopo l’esclusione», affermano il Sindaco e l’Assessore Campanelli. Che proseguono: «Esprimiamo a nome di tutta l’Amministrazione Comunale la gratitudine verso coloro che si sono adoperati in questi mesi nell’unico interesse di garantire un’importante ricaduta finanziaria su due settori così importanti per Monopoli come l’agricoltura e la pesca. Un ringraziamento particolare vogliamo rivolgerlo al presidente del Gal Stefano Genco, del Gac Pierantonio Munno e ai Sindaci dei Comuni di Alberobello, Castellana Grotte, Gioia del Colle, Putignano, Noci, Sammichele e Turi che hanno favorito il nostro ingresso nell’esclusivo interesse di una politica di sviluppo economico che guardi non ai singoli Comuni ma ad un intero territorio».

 Vista la scadenza del bando prevista per il 20 marzo, nei prossimi giorni partirà un rapido confronto con le categorie e gli operatori dei due settori al fine di condividere strategie e opportunità.

Aggiornamenti e notizie