Monopoli: consiglio comunale lampo. Rinviati il Pza e il monitoraggio ambientale

Autore Antonella Leoci | gio, 09 feb 2017 | 903 viste | Consiglio-Comunale Pza Monitoraggio-Ambientale

Dopo un intervento di dissenso il consigliere Papio ha abbandonato l'aula.

Un consiglio comunale lampo quello che si è svolto a Monopoli giovedì pomeriggio. Sono stati rinviati infatti i punti all’ordine del giorno che si annunciavano caldi. Ovvero il nuovo piano di zonizazzione acustica e il monitoraggio ambientale. Dieci giorni fa il consiglio era stato aggiornato proprio per permettere l’adeguata discussione di tali provvedimenti. Tuttavia adducendo la motivazione di un ulteriore approfondimento il presidente della commissione competente, Franco Leggiero, ha chiesto al consiglio il rinvio. Il consigliere di Manisporche Angelo Papio aveva a più riprese, nei mesi scorsi, chiesto la discussione sul piano di monitoraggio ambientale e sanitario del territorio monopolitano e invitato i cittadini stessi alla mobilitazione, per ottenere una celere acquisizione di progetti, competenze e relative risorse finanziarie. Così, dopo un intervento nel corso del quale ha espresso il suo dissenso per il rinvio, ha abbandonato l’aula in polemica con l’amministrazione. Oltre alla questione riguardante l’inquinamento ambientale rinviata anche la discussione per l’adozione del Piano di Zonizzazione acustica, ovvero la pianificazione del territorio in zone a diverso intervallo di accettabilità di impatto rumoroso con la relativa individuazione degli orari che regolano i tempi di esposizione ai rumori. Due giorni fa si era riunita la commissione competente cui erano stati invitati anche gli operatori turistici e le associazioni di categoria e già in quella circostanza erano emerse criticità che avevano fatto pensare ad uno slittamento del provvedimento in consiglio comunale. Approvato con 13 voti favorevoli e un astenuto il provvedimento utile alla proclamazione della Città di Monopoli “Civitas Mariae”. Il Consiglio ha infatti deliberato di richiedere formalmente al Vescovo della Diocesi Conversano - Monopoli, S.E. Giuseppe Favale, di procedere alla proclamazione. Approvato a maggioranza anche l’accorpamento del demanio stradale di immobili intestati alla proprietà privata utilizzati ad uso pubblico da oltre venti anni. Passata anche a maggioranza infine la convenzione per l’attuazione del progetto: “Rigenerazione del waterfront di Monopoli”, previsto dal patto per lo sviluppo della città metropolitana di Bari.


Aggiornamenti e notizie