Mercato libero dell'energia: come tutelarsi

Autore Antonella Leoci | ven, 28 apr 2017 | 748 viste | Adoc

Un'incontro è stato organizzato dall'ADOC.

L’Adoc regionale, l’associazione dei consumatori pugliesi, ha organizzato giovedì nel Castello Carlo V di Monopoli, un incontro di approfondimento in vista dell’approssimarsi dell’apertura del mercato libero nel settore dell’energia. “Infatti – dichiara Giulia Procino, consulente e componente del settore legale dell’Adoc Puglia - finora e per pochi mesi ancora, il mercato è sotto il controllo dell’Autorità per l’energia, ma come Adoc vogliamo fornire informazioni sul passaggio dalla tutela al mercato libero, indicando le migliori garanzie possibili agli utenti domestici”.

Relatore dell’incontro il Presidente nazionale dell’Adoc, Roberto Tascini, che ha detto: “in questi, come nei prossimi mesi, gli utenti riceveranno insistenti telefonate a casa da parte degli operatori delle compagnie elettriche per invogliare una scelta immediata da parte di un operatore tra quelli presenti sul mercato elettrico. Noi chiediamo chiarezza nelle norme previste dalla legge nazionale. Mentre, in questo periodo, si può ricorrere ad un contratto cosiddetto di Tutela Simile”.

In questo caso, precisa la sede dell’associazione regionale dei consumatori, l’attivazione può avvenire solo online o tramite il sito dell’Acquirente Unico o con l’intermediazione della stessa Associazione Adoc autorizzata dall’Autorità. All’iniziativa, oltre a Giulia Procino e Roberto Tascini, hanno partecipato Giulia De Marco, responsabile settore  Camere Commercio e Consumatori per conto della Regione Puglia e Giuseppe Ciaccia, presidente dell’Associazione PassaParola che ha collaborato all’organizzazione dell’evento. I relatori del convegno hanno preso parte al programma di approfondimento quotidiano “Perche?”.

 

Aggiornamenti e notizie