Lopez: "entro sette giorni voglio risposte dall'amministrazione."

Autore Domenico Dicarlo | mer, 27 mar 2019 | 781 viste | Lopez Monopoli-Calcio

Presa di posizione del patron biancoverde, preoccupato per il futuro 

“La comunicazione ricevuta non fornisce garanzie sufficienti ad assicurare il completamento dei lavori necessari in tempo utile, ovvero entro il 24 giugno, termine ultimo e non derogabile per il deposito della documentazione richiesta per l’ottenimento della Licenza Nazionale per l’iscrizione ai campionati di serie C”. E’ giunta oggi la risposta della Lega in merito alla proposta presentata dall’amministrazione comunale per l’adeguamento dell’impianto di illuminazione. Bisognerà trovare altre via che non sia il project financing. E patron Lopez e l’amministratore unico Laricchia cominciano ad essere davvero preoccupati: “Entro sette giorni l’amministrazione comunale deve prendersi le sue responsabilità davanti alla città- spiega un Onofrio Lopez decisamente contrariato- Ergo, deve dirci esattamente cosa intende fare. Non si può più aspettare- tuona Lopez- perché sono in ballo troppi aspetti. Noi, come società, stiamo già lavorando per il futuro: a breve potremmo annunciare il direttore sportivo, stiamo lavorando ai rinnovi e ci stiamo guardando attorno in ottica mercato. Perché i giochi si fanno adesso. Ma il problema dell’impianto di illuminazione è serio, e rischia di compromettere l’iscrizione al campionato. Non possiamo più fare giri di parole. La situazione è questa: la risposta che ci è pervenuta dalla Lega è chiara. Non ci saranno proroghe. Entro il  24 giugno bisogna assicurare il completamento dei lavori. Senza se e senza ma…L’amministrazione deve dire ben chiaro quale deve essere il futuro calcistico della città. Sono rammaricato perché dal Comune ci è sempre stato garantito che si sarebbe fatto di tutto per sistemare la questione, ma, ad oggi, le risposte non ci sono state. Entro una settimana l’amministrazione deve dire ben chiaro, alla città prima che a noi, se il professionismo a Monopoli si può fare o no. Nessuno sottovaluti la questione: noi ci siamo, nel senso che stiamo facendo tutto il possibile per assicurare un futuro roseo al calcio monopolitano, investendo soldi, tempo e risorse umane. Ma se l’amministrazione non risolve il problema (e il project financing non può essere la soluzione), rischiamo di vanificare tutto. Perché l’iscrizione al campionato, senza l’impianto di illuminazione con i requisiti richiesti dalla Lega, non verrà accettata. Nostro malgrado. Che sia chiaro”.


Aggiornamenti e notizie