La Croce Rossa di Monopoli cacciata dall’ospedale “San Giacomo”

Autore Redazione Canale 7 | mer, 29 ago 2018 | 4848 viste | Monopoli Croce-Rossa-Italiana Ospedale-S.giacomo Sanità Attualità

Una nota della direzione medica ASL ha disposto il divieto di parcheggio per le ambulanze della CRI. Il disappunto in un comunicato del presidente Antonino.

( Da comunicato) - Fulmine a ciel sereno per il Comitato CRI di Monopoli: dal 24 agosto scorso, una nota inviata via mail dalla direzione sanitaria dell’ospedale monopolitano alla presidente CRI Rosalba Antonino, ha disposto il divieto di parcheggio per le due ambulanze e il mezzo leggero posteggiate da anni nel retro del presidio ospedaliero.

A detta dei dirigenti medici, infatti, “le aree di sosta risultano insufficienti per tutte le esigenze del presidio ospedaliero”, in barba alla regolamentazione scellerata della sosta che da anni vede protagonisti parcheggiatori abusivi, avventori di ogni tipo e mezzi, sicuramente non di soccorso, posteggiati un po’ ovunque.

«Siamo indignati per questa decisione– commenta la presidente CRI Monopoli Rosalba Antonino – è una nota che mai ci aspettavamo di ricevere. Da anni il nostro comitato offre gratuitamente numerosi servizi al nostro presidio ospedaliero, dal supporto al Pronto Soccorso alle attività di accompagnamento dei nuovi ricoveri, fino allo smistamento delle persone in fila al CUP o al laboratorio analisi. È un binomio vincente, quello tra noi e il “San Giacomo”, che viene bruscamente e unilateralmente scisso dai vertici dell’ASL, costituendo un danno per tutti i cittadini».

Non solo, in seguito alla mail ricevuta, la presidente Antonino ha chiesto ai mittenti un incontro per cercare una soluzione condivisa, scrivendo anche al commissario dell’Asl Bari Sanguedolce, non ricevendo alcun riscontro. Pare, quindi, che la decisione sia stata presa, unilateralmente, e senza il coinvolgimento della Croce Rossa.

Le due ambulanze della CRI, che tra l’altro non possiede altri parcheggi ove farle stazionare in sicurezza, sono da sempre impiegate per attività sanitarie, sociali e di emergenza, sempre al fianco dei cittadini e di chi ne fa richiesta: basti pensare al trasporto degli infermi per visite mediche, dimissioni e ricoveri programmati, all’assistenza nelle manifestazioni sportive e culturali, fino alle maxi-emergenze nell’ambito di protezione civile, che vede la CRI da sempre in prima linea nel fronteggiarle.

Per fortuna, tra mille polemiche, qualcuno ha deciso di tendere una mano alla CRI di Monopoli: il consigliere comunale Giacomo Piepoli e l’assessore Rosanna Perricci hanno da subito colto l’appello della presidente Antonino e, prodigandosi per una soluzione, si sono offerti di intercedere con la Dirigente scolastico del 4° circolo didattico Linda Fasano, per mettere a disposizione del comitato il parcheggio della scuola “Carolina Bregante”. L’incontro tra i due enti è stato fortunatamente positivo e, per ora, la CRI ha nuovamente un posteggio.

Resta, in ogni caso, lo sdegno per un “benservito” così imprevisto da parte del “San Giacomo” e dell’Asl barese, che dovranno dar conto alle decine di volontari CRI monopolitani ed alla cittadinanza tutta di questa barbara scelta. 

 

                                                                                                IL PRESIDENTE DEL
                                                                                        COMITATO CRI DI MONOPOLI

                                                                                             Avv. Antonino Rosalba

Aggiornamenti e notizie