Espulso ma ancora in Italia: arrestato a Monopoli cittadino albanese

Autore Redazione Canale 7 | sab, 29 apr 2017 | 1149 viste | Controlli Antiterrorismo Polizia Albanese Arresto

Controlli antiterrorismo degli agenti del locale CommissariatO. denunciato anche 35enne monopolitano

MONOPOLI - Il personale del Commissariato di Monopoli ha intensificato, nella giornata di ieri, i  controlli antiterrorismo nei punti strategici della città, utilizzando tutti i Settori operativi (Anticrimine, Ufficio Controllo del Territorio, Uigos e Polizia di Frontiera), svolgendo mirati servizi di osservazione, tesi ad individuare persone sospette nei pressi del porto, della stazione ferroviaria, ed altri obiettivi, potenziando così in modo straordinario il controllo del territorio – anche con agenti in borghese. In questo contesto, una pattuglia dell’Ufficio Controllo del Territorio ha notato un’auto sospetta sospetta, una Volkswagen Golf, e ha deciso di controllarla.

A bordo del mezzo venivano identificati due cittadini albanesi la cui presenza nel territorio di Monopoli è apparsa assolutamente incompatibile alle attività lavorative dichiarate. Uno dei due – il 36enne Renato Hasa,  era già stato destinatario di provvedimento di espulsione del Prefetto di Viterbo nel gennaio del 2016. Per questi motivi è stato arrestato in flagranza di reato e accompagnato in carcere a Bari. Nell’ambito dei controlli, inoltre, è stato individuato un pregiudicato monopolitano di 35 anni, già sorvegliato speciale, che pur privo di patente di guida veniva fermato a bordo di una autovettura. L’uomo è stato denunciato e il mezzo, fra l’altro privo di copertura assicurativa, sequestrato .  

Aggiornamenti e notizie