Direzione Italia a Emiliano: si vergogni!

Autore Redazione Canale 7 | mer, 05 apr 2017 | 585 viste | Direzione-Italia Politica Regione-Puglia Sanità-Puglia

Il presidente Emiliano sostiene che in conti della sanità siano in pareggio  e Direzione Italia regionale replica al governatore che  si dovrebbe vergognare per quest'affermazione.


“Lunghe liste d’attesa, mancato soddisfacimento per alcune patologie dei bisogni di salute dei pugliesi per carenza di servizi sul territorio, strutture che cadono a pezzi, precariato diffuso, personale mancante, turni massacranti. Sono alcune delle connotazioni che contraddistinguono la sanità pugliese denunciate dal presidente di Direzione Italia in Regione, Ignazio Zullo, che ha tenuto una conferenza stampa con la partecipazione dehli altri consiglieri Manca, Ventola e Perrini, facendo riferimento alle recenti dichiarazioni definite “trionfalistiche” del  presidente, Michele Emiliano, che detiene la delega alla sanità,  sul sostanziale pareggio di bilancio ottenuto nel settore.  “Quando le ho lette - ha detto Zullo – sono stato preso da un istintivo moto di stizza- Si tratta di dichiarazioni vergognose- ribatte Zullo- se si considerano anche le vessazioni che i pugliesi subiscono da anni, costretti a pagare incrementi delle aliquote Irpef, Irap, accise per la benzina, 10 euro in più per ticket per le ricette specialistiche (solo in Puglia) e 1 euro in più per le ricette (solo in Puglia). Senza considerare le risorse sottratte ogni anno ad altri settori del bilancio regionale autonomo per coprire i buchi della sanità. Anche il Ministro Lorezin ha fatto notare – ha aggiunto il capogruppo Dit - che la Puglia non riesce a garantire il rispetto dei Livelli essenziali di assistenza. Questo significa che le risorse messe in campo vengono spese male rispetto alla domanda di salute dei pugliesi. Non è un caso se il Codacons ha preannunciato un ricorso alla Corte dei Conti Non è possibile – ha concluso Zullo – pensare a scalare il PD sulla pelle e sulle tasche dei cittadini strumentalizzandoli”.  


Aggiornamenti e notizie