Deceduto il piccolo monopolitano soffocato dal chewingum

Autore Alfonso Spagnulo | mer, 25 gen 2017 | 1109 viste | Monopoli Morte Bambino Soffocamento Giovanni-Xxiii Chewingum

Il cuore del bambino ha cessato di battere nella notte dopo quasi un mese di coma profondo

MONOPOLI - La morte cerebrale era stata decretata già da giorni. Ora anche il cuore ha cessato di battere. Non ce l'ha fatta a sopravvivere il bambino di due anni di Monopoli finito in coma, il 27 dicembre scorso, dopo che un chewingum gli si era bloccato in gola ostruendogli le vie respiratorie. Il piccolo è deceduto nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari, dove era ricoverato in coma irreversibile dal giorno dell'incidente, avvenuto il 27 dicembre. Il bambino era con la famiglia nel centro commerciale “BariBlu” di Triggiano per una passeggiata durante le feste natalizie. Era intento a giocare con il fratellino quando ingoiò la gomma da masticare che però gli si fermò in gola non facendolo più respirare. Il bambino divenne ben presto cianotico e molte persone cercarono di soccorrerlo, compreso un medico.

Ma non ci fu nulla da fare. Un’ambulanza del 118, nel frattempo sopraggiunta, trasportò il piccolo all’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari dove finalmente i medici riuscirono ad estrarre il corpo estraneo. Ma il bambino non aveva respirato per diverso tempo e i danni cerebrali furono irreversibili. Il piccolo è rimasto in coma profondo per settimane fino alla scorsa notte quando il suo cuoricino ha smesso di battere gettando nello sconforto totale i genitori avvisati dai medici del reparto di terapia intensiva che hanno anche allertato la magistratura.

Aggiornamenti e notizie