Controlli a tappeto della Polizia di Monopoli sul territorio

Autore Alfonso Spagnulo | mar, 24 gen 2017 | 923 viste | Monopoli Polizia Controlli Denunce Infrazioni

Gli agenti del locale Commissariato, coadiuvati da pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Bari, hanno perlustrato l'agro rinvenendo anche un'auto rubata.

Nell’ambito dei servizi straordinari disposti dal Questore di Bari,dott. Carmine Esposito con le operazioni pianificate nel capoluogo e nella provincia secondo le linee operative derivanti dall’analisi della fenomenologia criminale del territorio di Bari e provincia, nella serata di ieri è stato intensificato il controllo del territorio nella zona di Monopoli. In tale contesto, personale del Settore Anticrimine e del Settore Ufficio di Controllo del Territorio del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Monopoli, coadiuvato da numerose pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Bari, ha svolto una operazione congiunta finalizzata alla prevenzione e repressione di reati predatori. In particolare l’attività è stata finalizzata al contrasto dei furti in abitazione nelle contrade di Monopoli e dei furti che hanno riguardato i distributori di carburanti del sud-est barese.

Nel corso dell’attività di polizia, numerosi sono i dati acquisiti con il controllo di persone sospette e sono stati intensificati, in particolare, i controlli nelle zone periferiche. In definitiva venivano effettuati 5 posti di controllo  in vari punti della città, con l’effettivo controllo di 84 persone e di 32 autovetture, oltre al controllo automatizzato di ulteriori 19 veicoli. Veniva contestata anche una infrazione al codice della strada ad un cittadino georgiano. Venivano, altresì, intensificati i controlli alle persone sottoposte alle misure di prevenzione e alle prescrizioni loro imposte.

L’intensificazione della perlustrazione nella zona collinare consentiva di rinvenire in Contrada Chianchizza una Fiat 5oo rubata a Fasano restituita al legittimo proprietario. Inoltre, nel corso delle attività di prevenzione attuato dall’Ufficio Controllo del Territorio si provvedeva a denunciare, per molestie, un cittadino nigeriano che era risultato molto insistente nella richiesta di denaro ad un monopolitano.

Aggiornamenti e notizie