Carabiniere ucciso, Longo: "Ancora una volta l’orrore dell’infamia"

Autore Redazione Canale 7 | sab, 13 apr 2019 | 233 viste

Cordoglio alla famiglia da parte del Consiglio regionale pugliese.


Il vice presidente del Consiglio Regionale di Puglia, Peppino Longo, ha espresso cordoglio per la famiglia del maresciallo dei Carabinieri ucciso in una sparatoria avvenuta questa mattina nella piazza principale di Cagnano Varano, in provincia di Foggia: “Ancora una volta l’orrore dell’infamia marchiata dalla criminalità si abbatte su tutta la comunità pugliese. E’ forte la rabbia per quanto accaduto a Cagnano Varano, tra il Gargano e la Capitanata, terre ferite a morte da una malavita certificata tra le più pericolose e sanguinarie d’Europa. Esprimo sentimenti di umana vicinanza e di profondo dolore alla famiglia di Vincenzo Carlo Di Gennaro, il maresciallo dei Carabinieri ucciso dalla mano assassina di un pregiudicato e faccio gli auguri di pronta guarigione a Pasquale Casertano, il militare ferito. La mia Puglia, quella nota per la laboriosità e l’onestà della gente, non merita questa orrenda ferita inferta da criminali senza scrupoli e assettati di sangue. Lo Stato ha il preciso dovere d’intervenire con gli stessi mezzi messi in campo per combattere la mafia negli anni di maggior terrore. Magistrati e uomini e donne delle forze dell’ordine devono essere messi in grado di agire senza pietà per prevenire e combattere questa sfida criminale alla società civile. La risposta da dare a banditi di tale ferocia deve essere immediata e la più dura possibile. Solo così noi pugliesi potremo riprendere in mano le redini di un destino che fa della legalità il fondamento per una ripartenza economica, culturale e civile”.

Aggiornamenti e notizie