Bari: rinvenuti in un’abitazione droga e armi. 2 arresti

Autore Redazione Canale 7 | ven, 29 set 2017 | 554 viste | Carabinieri-Bari Cronaca Droga Armi

Hanno operato i carabinieri di Bari al quartiere S. Girolamo

( Da comunicato) -  Non si fermano i controlli effettuati dai Carabinieri nel capoluogo pugliese, finalizzati al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e della detenzione illegale di armi.

Un’altra importante operazione è stata messa a segno dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri Bari Centro che, negli ultimi tempi, sta provvedendo, senza sosta, a rinvenire e sequestrare rilevanti quantitativi di sostanze  stupefacenti.

Nei giorni scorsi, in tarda serata, i militari impegnati in apposito servizio antidroga, hanno proceduto all’arresto di F.C.D., 39enne pluripregiudicato di San Girolamo, già sottoposto al regime della detenzione domiciliare e del giovane S.V. di appena 20 anni. 

I Carabinieri, nel corso di un servizio di osservazione, hanno notato nei pressi dell’abitazione di F.C.D. un assiduo andirivieni di giovani. Non è sfuggita all’attenzione dei militari neanche la sorveglianza che i due arrestati svolgevano dal balcone, per controllare i movimenti provenienti dalla strada e l’eventuale arrivo di pattuglie delle forze dell’ordine.

Immediato è stato l’intervento dei Carabinieri che, al momento  opportuno, hanno guadagnato l’accesso nell’abitazione, procedendo ad un controllo e ad una successiva minuziosa perquisizione domiciliare a seguito della quale sono stati rinvenuti e sequestrati circa 200 grammi di marijuana confezionata in numerose bustine, già pronte per la vendita al dettaglio, nonché bilancini utilizzati per pesare la sostanza stupefacente, materiale vario per il confezionamento e strumenti da taglio.

La sorpresa maggiore per i Carabinieri, è consistita nel rinvenimento di una pistola tipo revolver, priva di marca e matricola, una pistola a salve e tre proiettili calibro 44 MAGNUM.

Il tutto sequestrato quale corpo del reato. La sostanza stupefacente sarà analizzata dal LASS del Comando Provinciale di Bari, mentre il revolver sarà sottoposto ad esami balistici per verificare se sia stato utilizzato in precedenti episodi criminosi.

Per tali ragioni, F.C.D. e S.V. sono stati tratti in arresto e, dopo le formalità di rito, sottoposti alla misura pre-cautelare degli arresti domiciliari a disposizione dell’A.G. procedente.

Aggiornamenti e notizie